Walter BURLEY
1274 - 1345 (?)


" doctor clarissimus "

De Anima - Livre III.

Manoscritto Vaticano
Vat. lat. 2151,
ff 56 ra



Biografia  -   Opere   -  Filosofi contemporanei  -   Bibliografia    Home


 

   Biografia

Walter Burley è conosciuto anche con altri nomi, per esempio come Walter Burleigh o ancora come Gualterus Burlaeus ed anche come Gauthier Burley.

Nasce a Burley-in-Wharfedale; la data di nascita e di morte di Walter Burley non sono conosciute con precisione. In generale si accetta che la data di nascita si situi nel 1274 e quella di morte nel 1345.
Le differenti fonti consultate per scrivere questa biografia non concordano sulla data di morte di Walter Burley; talune stabiliscono la data di morte nel 1343, altre nel 1345.

Walter Burley è un filosofo inglese ed è uno dei fondatori della logica dela scolastica.
Studia a Oxford (1301-1307), dove deventa accademico di ricerca e viene eletto membro del Merton College. Ottiene il titolo di M.A.(Magister Artium). A Oxford fa la conoscenza di Guglielmo di Ockham.

Raggiunge in seguito Jean Duns Scot a Parigi. Il suo soggiorno a Parigi va dal 1307 al 1327. A Parigi, nel 1324, consegue il titolo de Dottore in Teologia. Qui insegno' fino al 1327.

Durante questo periodo partecipo'  prima del 1327 a una "disputatio de quolibet" a Toulouse e nel 1341 ad un'altra a Bologna.

E' nominato :
- Rettore di Welbury (Yorkshire) nel 1309.
- Rettore di Pytchley (Northamptonshire) 1318-1341.
- Rettore di Glemsford (Suffolk) 1341-1342.
- Rettore di Ashtead (Surrey) 1342-1344.
- Rettore di Great-Chart (Kent) 1344.
- Rettore di Immer-Chapel (Wiltshire) 1344.
- Canonico di Chichester 1327-1332 (par disposition du pape).
- Canonico di Wells 1332-1336.
- Canonico di Chester-le-Street (Durham) 1336.
- Canonico di Salisbury 1344.

Alice LAMY, nel sua articolo "La définition éclectique du mouvement chez Walter Burley",  scrive :

"Walter Burley a sûrement brillamment réussi ses premières années d'études, puisqu'en 1301, sa formation de logique est achevée. Il est très vite perçu comme un pair du célèbre collège de Merton qu'il intègre probablement autour de 1300 ; entre 1300 et 1306, l'influence de sa pensée et de ses commentaires aristotéliciens ainsi que sa carrière de philosophe prennent leur essor.

Dans ces années-là, il se lie probablement avec Thomas de Wylton. Il est très rapidement considéré comme un savant d'Oxford, et comme un membre à part entière de cette université, dans laquelle il se consacre à l'enseignement, de 1301 à 1307.

La deuxième phase de la vie de Burley se déroule alors à Paris, dès 1308, où le jeune maître poursuit pendant 16 ans, comme le veut la tradition, de longues études de théologie. Burley est maître de théologie en 1324 au plus tard. Le séjour à Paris s'achève autour des années 1326-1327."

Il suo commento sul De Anima di Aristotele ricalca il pensiero del suo insegnamento a Parigi attorno al 1310. Il suo interesse per l'Averroïsmo rimonta a questo periodo.

Nel 1327 è scelto comme "cappellano di corte" dalla principessa Philippa originaria del Hainaut (Belgio), che, sposando nel 1328 Edoardo III d'inghilterra, diventerà regina. Rientrato in Inghilterra, è nominato precettore del principe di Galles (il Principe Nero).
Diventa in seguito professore a Oxford. Secondo alcune fonti storiche, viene inviato da Edoardo III nel 1330, alla corte papale di Avignone da papa Giovanni XXII.

Si è pensato che, avendo conosciuto Ockham e Duns Scot, tutti e due monaci francescani, anche W. Burley fosse entrato nell'Ordine dei Francescani. Gli storici dell'ordine degli Eremiti di Sant'Agostino (Agostiniani) rivendicano tuttavia la sua presenza come religioso del loro Ordine e lo inseriscono nella tradizione agostiniana.


   Home Page